Skip to content

Anteprima video del nuovo Second Life Basic Mode

17 March 2011

Linden Lab sta lavorando a una versione semplificata del client per Second Life. Non si tratta di un nuovo programma, bensì di una modalità “Basic” in cui avviare il viewer.

In questa modalità è utilizzabile solo una parte degli strumenti di Second Life e di conseguenza l’interfaccia risulta più semplice e intuitiva rispetto al solito.

Il Basic Mode sembra progettato per chi non è mai stato prima in Second Life e vuole farsene un’idea. È possibile esplorare facilmente le Destinations suggerite, interagire con gli altri utenti, partecipare a eventi (i media paiono funzionare normalmente).

I movimenti sono stati facilitati: un clic sul terreno farà camminare l’avatar in quella direzione (a volte in modo maldestro). Cliccare, tenere cliccato e spostare il mouse per zoomare attorno. Frecce e lettere come A/W/S/D funzionano come di consueto.

Nel Basic Mode non ci sono i menu in alto né la barra laterale, tipica della seconda generazione di viewer. In basso, assieme alle Destinations e agli altri controlli, si può aprire e scorrere un album di outfit standard di vario tipo tra cui scegliere.

Cosa non è possibile fare nel Basic Mode? ad esempio, usare l’inventario; personalizzare l’avatar; costruire; gestire i gruppi. Si tratta di funzionalità probabilmente indispensabili per chiunque stia leggendo questo articolo. Chi ha bisogno di queste funzionalità userà Second Life in Advanced Mode, modalità in cui sono disponibili tutte le consuete funzionalità.

La scelta tra le due modalità si effettua alla schermata di login e può richiedere 1-2 riavvi del programma. Questa fase probabilmente verrà resa più lineare in seguito.

L’idea alla base del Basic Mode sembra essere che i nuovi utenti e l’utenza più superficiale di Second Life troveranno tutte le funzioni a loro necessarie, senza l’ingombro e la distrazione dati da decine di bottoni e centinaia di voci di menu che normalmente non vengono usati. Questi utenti potrebbero essere più di quanti pensiamo, dato che migliaia di persone provano ogni giorno Second Life per poi smettere immediatamente. Una parte di queste persone smettono anche perché sono disorientate dalla complessità iniziale del programma.

La nuova modalità Basic è disponibile solo nell’ultima versione di sviluppo di Snowstorm, che è attualmente la 2.6.1.223988 (EDIT: ora anche nel Viewer Beta 2.6) Snowstorm è il successore di Snowglobe e vi contribuiscono sia programmatori di Linden Lab che volontari esterni. Questa versione va considerata una bozza da tutti i punti di vista – una sorta di esperimento pubblico. Il suo rilascio non significa che il Basic Mode verrà presto implementato in Second Life.

La località ritratta nel video è LOL, la sim che condivido con i miei amici. Le costruzioni interattive sono di mia creazione e sono generalmente free e full-perms.

Advertisements
3 Comments
  1. salahzar permalink
    18 March 2011 11:09

    A me pare che la versione semplificata sia il “riporto” della versione web che avevano fatto a novembre e sparita nel nulla. Io ero stato uno dei pochi che l’aveva usata. La sensazione allora era stata molto positiva e i limiti di quella versione accettabili nell’ambito web.
    Quello che non capisco è però perchè avere una versione simile su un viewer client grasso. Io ero d’accordo sull’avere una versione base ed una avanzata, ma l’inventory, dai, non dirmi che non serve a niente :(
    Ma questo mi ha fatto pensare: se la Linden ha cancellato una funzionalità talmente base come l’inventory, vuol dire che l’inventory è “strutturalmente” progettato male. Ricordo che i primi giorni non capivo minimamente come utilizzare l’inventory e mi pareva una roba arcana e avevo dovuto seguire un tot di video per utilizzarlo.
    Se il problema è l’inventory che non va, perchè la Linden non prova a migliorarne l’usabilità?
    Ci ho pensato fra le modifiche che sarebbero intuitive e secondo me accettate dalla community dei vecchi e dai nuovi ci potrebbe stare:
    1\ Preview del contenuto di un oggetto (piccola finestra grafica che fa un pseudo-rezz) in questo modo evito di dover rezzare una cosa che si chiama Object che poi magari è un ipercubo 256x256x256 e mi crasha la sim :(
    2\ Altri dati aggiuntivi sull’oggetto (possibilità di taggarli con una o più parole chiave, il numero di prim e di oggetti linkati, il numero di script, l’occupazione di memoria
    3\ Per gli oggetti aggregati, possibilità di espanderli negli oggetti componenti
    4\ Possibilità di aggiornare un oggetto rezzato facendo un “save” nell’inventory (questo era disponibile qualche anno fa, poi non funzionava e adesso non so se funziona).
    5\ Possibilità di tenere una storia delle revisioni di un oggetto con possibilità di cancellare le vecchie versioni.
    6\ Ricerca nell’inventory per varie possibilità: ricerca per nome (quello che c’è adesso), per descrizione, per creatore, per data modifica, per permissions, per tag, per numero di prim componenti ecc, con una finestra multipla (nascondibile ai newbie).
    Facendo il take come è adesso la possibilità di avere un inventario ingestibile anche per un newbie è enorme
    Quindi quello che dico io è: versione base senza inventory dove accogliere anche banalmente una notecard che ti da la regione in cui stai entrando mi sembra ridicolo.
    E questo “caso d’uso” è proprio uno di quelli + tipici di un newbie.
    ciao,

  2. 18 March 2011 11:44

    Salahzar, sembra che tu abbia frainteso il senso del “Basic Mode”. Nessuna funzionalità di Second Life è stata cancellata.

    Tutte le consuete funzionalità del viewer (Inventory incluso) sono disponibili nella modalità “Advanced” di questo client. Basta scegliere all’avvio fra “Basic Mode” o “Advanced Mode”.

    Come dimostra la tua stessa esperienza, nei primi giorni di Second Life perfino una cosa fondamentale come l’Inventory risulta ostico ai nuovi utenti. Se la modalità “Basic” è pensata per i primi giorni, ha senso che Inventory e altre funzioni possano inizialmente restare “nascoste”.

    Questo consente una radicale semplificazione dell’interfaccia.

    Inoltre non capisco perché affermi che la versione web sia “sparita nel nulla”. Mi pare che il Web Viewer sia sempre utilizzabile all’indirizzo http://interest.secondlife.com/beta. Rimane in fase sperimentale ma non c’è stato alcun passo indietro.

  3. salahzar permalink
    18 March 2011 16:10

    Open, non mi pare di avere accusato nessuno e/o di avere fatto affermazioni a vanvera. Ho solo detto che quando qualcuno ti offre una notecard o una immgaine informativa mi pare che questo debba essere previsto nel “basic” mode in modo da poterlo rintracciare facilmente.
    E’ una mia opinione personale, se tu non la condividi non sto certo dicendo che stai sbagliando: per fortuna abbiamo idee autonome.
    Ho capito perfettamente il senso e il modo in cui viene utilizzato il basic mode e l’osservazione sulla cancellazione dell’inventory era appunto nella modalità basic. Ma chiudere tutto e ripartire daccapo non è esattamente il modo che immaginavo per cambiare modalità :(
    ….

Comments are closed.