Skip to content

Quali programmi usare per accedere a Second Life?

24 August 2010

Uso molti programmi per entrare in Second Life – questi software sono chiamati viewer (o client). Tra quelli che sono sviluppati da programmatori indipendenti e non da Linden Lab, ho usato recentemente:

  • Imprudence – interfaccia 1.x; potenzialmente instabile; molte funzioni aggiuntive, tra cui alcune presenti in Emerald (building avanzato, RLV, radar, boobs, upload temporaneo delle texture); il Voice funziona seguendo l’apposita procedura; consigliato per chi usa anche Opensim
  • Kirstens – interfaccia 2.x revisionata + skins; potenzialmente instabile; molte funzioni aggiuntive, specie in fatto di illuminazione, ombre e grafica (consigliato per fotografie e video); supporta gli Shared Media

Entrambi questi programmi sono stati inseriti nella viewer directory, un elenco di client “consigliati” (anche se non garantiti) da Linden Lab.

Specialmente per quanto riguarda il team di Imprudence, le persone coinvolte hanno in Second Life una reputazione impeccabile. Questo per me è fondamentale nel momento di decidere se usare un programma o meno.

Utilizzo inoltre svariate versioni dei client rilasciati da Linden Lab: tra questi anche Snowglobe e Snowstorm, che ricevono le patch e i contributi degli utenti di Second Life che fanno parte della comunità open source.

  • Snowglobe 1.3.2 –  interfaccia 1.x; tendenzialmente stabile; vecchio (febbraio 2010)
  • Snowglobe 1.4 – interfaccia 1.x; potenzialmente instabile; tendenzialmente stabile; recente (agosto 2010)
  • Snowglobe 1.5 – interfaccia 1.x; altamente instabile; sempre recentissimo
  • Snowstorm latest build – interfaccia 2.x; altamente instabile anche se offre le funzioni, bugfix e miglioramenti più recenti; supporta gli Shared Media; sempre recentissimo;
  • SL Viewer 1.23 – interfaccia 1.x; tendenzialmente stabile; vecchio
  • SL Viewer 2 – interfaccia 2.x; tendenzialmente stabile; supporta gli Shared Media; recente

Non ho mai usato Emerald, né l’avevo mai consigliato, perché non mi ero mai fidato del team degli sviluppatori e non vedevo una roadmap chiara a indicare il futuro del viewer.

Dopo una serie di controversie di calibro relativamente piccolo, si è giunti al tentativo di operare un denial of service contro il sito web di una voce ritenuta fastidiosa, sfruttando per diversi giorni i numerosi utenti di Emerald. Questo ha recentemente portato all’esclusione del programma dalla viewer directory. Ci saranno ulteriori sviluppi in merito a breve.

Riconosco la potenza di alcune delle funzioni che erano state inserite in Emerald: confido nel fatto che queste funzioni verranno inserite quanto prima in un viewer alternativo del cui team ci si possa fidare.

Advertisements
4 Comments
  1. Lookatmy Back permalink
    25 August 2010 10:20

    Sull’ultimissima versione di Imprudence ( weekly release del 14 Agosto, non è ancora considerata “stable” per la verità ma è tranquillissima ) è presente anche il “derender” dal menù a torta. Era una delle funzionalità più amate dagli utenti che utilizzavano Emerald per foto/video. In attesa che si chiarisca la posizione di LL relativamente ad Emerald… :)

  2. jake66 back permalink
    26 August 2010 22:50

    Ciao Open, hai per caso già provato anche Emergence? Se si, che ne pensi?
    In questi giorni li ho provati un pò tutti, da snow, kirsten, imprudence e anche emergence.
    Ho una linea piuttosto lenta, e devo dire che tra tutti quello che andava meglio, caricava in fretta e non dava problemi di lag, era proprio quest’ultimo.
    Quello che me ne ha dati di piu, e la cosa mi dispiace moltissimo, è stato proprio kirsten :/

  3. 30 August 2010 01:14

    Confermo parere positivo per Emergence, scaricabile qua direttamente dal link del creatore ed ex-team di Emerald:

    http://code.google.com/p/emergence-viewer/downloads/list
    http://lordgreggreg.wordpress.com/2010/08/22/past-present-future/

    Lo sto testando questi giorni e in pratica e’ un “Emerald” ottimizzato e depurato dai file insicuri. Sono rientrate alcune funzionalita’ tipiche di Emerald che prima non funzionavano piu’, come per esempio la possibilita’ di cambiare la texture di default nelle prim create (bloccata dopo le versioni conformi all’ultimo TOS linden), il search area, ecc. In piu’ sono apparse nuove funzioni come il Mute per gestures nel piccolo mixer audio, il LOD factor sul mixer video in basso a destra, dei browser nuovi nel menu’ emergence in alto.. quello delle animazioni caricate e’ fatto molto bene. Il radar e’ snello e si adotta la funzione con tasto destro sui nomi, Ecc.. complessivamente mi sembra ottimo anche se si tratta pur sempre di un viewer provvisorio, vedremo cosa accadra’ in seguito.

Trackbacks

  1. Philip Linden consiglia agli utenti Emerald di usare un altro programma. Ecco le ultime informazioni ufficiali « Opensource Obscure

Comments are closed.