Skip to content

Foto e video in Second Life: ecco cosa stabilisce la nuova Policy

24 April 2010

A partire dal 30 aprile 2010 entreranno in vigore i nuovi ToS (Terms of Service), che regolano l’utilizzo di Second Life.

Fra le novità di rilievo figura la Snapshot and Machinima Policy, una sezione dei ToS espressamente dedicata a bilanciare le esigenze di fotografi e videomaker con quelle -relative a privacy e copyright- degli utenti in generale.

La nuova policy distingue fra fotografie (snapshots) e video (machinima), probabilmente sulla base del fatto che un video risulta più invasivo rispetto a un’istantanea, e fa riferimento ai Regolamenti (Covenant) dei terreni, che possono essere letti tramite i menu: Mondo > Profilo del posto > Informazioni sui terreni > Regolamento.

Fotografie / Snapshots

È sempre possibile fotografare una land e i suoi contenuti, a meno che sia vietato dallo specifico Regolamento di quella land.
Di conseguenza, data l’assenza di Covenant, in Mainland è sempre permesso fotografare.

Non serve alcun permesso per fotografare altri avatar.

Video / Machinima

È sempre necessario il permesso degli utenti che vengono filmati, a meno che siano di fatto irriconoscibili (per l’assenza del nome, l’uso di un personaggio sufficientemente generico e/o le ridotte dimensioni).

Per filmare una land e i suoi contenuti, è sempre necessario il permesso esplicito dei proprietari della parcel. Nelle regioni private il proprietario può concedere a priori il permesso di girare video nella sim, scrivendolo nel Regolamento.

Altre osservazioni

A prescindere da quello che dicono o non dicono i Regolamenti / Covenant, è sempre possibile contattare i proprietari delle singole parcel per ottenere i permessi necessari.

La Snapshot and Machinima Policy non impone di richiedere permessi ai creatori degli oggetti presenti in immagini e filmati, fatto salvo il caso di eventuali trademark – che generalmente non esistono per i prodotti in commercio in-world.

Fatto salvo il rispetto dei Regolamenti dei terreni e della volontà degli utenti nel caso dei video, la nuova policy consente di fotografare e filmare tutto quello che è visibile all’interno di Second Life, e di riutilizzare in qualsiasi modo le snapshot e i machinima così creati.

Come sempre, vanno inoltre presi in considerazione sia i principi del fair use della legislazione statunitense, sia le norme generali del diritto d’autore, sia tutte le altre regolamentazioni del servizio indicate da Linden Lab.

Advertisements